Piccole grandi donne a Procida

Di Angelarita Fusco

Ho avuto la fortuna di poter rendermi utile in una delle tante iniziative che si svolgono grazie al Punto Cuore. Angela mi ha proposto di accompagnare otto piccole donne a Procida e da subito ne sono stata entusiasta. Arrivate, subito le care amiche del Punto Cuore hanno dato la loro massima disponibilità rendendosi tanto partecipe del nostro campo esitivo offrendoci dolci, frutta del posto e soprattutto tanti libri di favole!

Per le bambine credo sia stata un’esperienza fantastica a cominciare dall’idea di prendere la loro prima nave: erano davvero irrefrenabili!
Laura deve fare i piatti...Ma il più grande entusiasmo per loro credo sia stato rendersi utile nelle faccende domestiche. Ad ogni accompagnatrice erano affidate due bambine ed ogni giorno ,ogni coppia, svolgeva un compito diverso in casa da sentirsi davvero gradi donne.

Non c’era momento della giornata in cui non erano impegnate a parte la «siesta» pomeridiana che per la voglia matta di andare a mare durava davvero poco. La parola mare suscitava nei loro occhi una grande gioia,infatti ogni giorno andare via dalla spaiggia era davvero difficile.Per alcune il mare era ormai il loro «compagno» ,per altre il loro «nemico» ma dopo tanti sforzi e dopo tanta fiducia acquisita dall’essere nemico è diventato il loro più grande amico tanto da imparare perfino a nuotare.

Le giornate in spiaggia erano davvero intense e stancanti ma arrivate a casa loro non esitavano ogni giorno a recitare il Santo Rosario, anzi erano sempre più invogliate a farlo.

Angelarita con Martina e MarialuisaDopo cena,cucinata a perfezione dalle bambine che quella sera erano di turno, esploravamo le stradine di Procida:roba da non crederci! Vicoli strettissimi,tutti in salita, camminavi senza renderti conto dove stessi andando e una volta errivate al picco un paesaggio magnifico.Guardavo sui loro volti un grande stupore suscitato da tutta quella bellezza, una meraviglia che nei pochi anni della loro vita non hanno mai avuto l’opportunità di vedere. Ogni giorno si svolgevano varie attività:giochi ,cacce al tesoro, disegni , canti e per loro erano sempre una continua novità, non c’era alcun momento di noia.

Avevamo vicine di casa inizialmente un po titubanti, mmmm un rico gelato!!!!erano persone anziane e vedersi tutti i giorni bambine che passavano davanti le loro case poteva essere fastidioso, ma dopo alcuni giorni si sono rese conto della grandezza di queste iniziative; hanno voluto partecipare al momento dei canti e hanno offerto con tanto amore gelati alle piccole, è stata davvero una vittoria far capire alle persone quanta felicità e serenità possono trasmettere otto bambine tutte insieme.


Di questa esperienza la gioia mia più grande è vedere e soprattutto essere partecipe della felicità di queste piccole donne, sperando di aver lasciato qualcosa nei loro cuori.

Guardare altri foto del campo a Procida=>