Ottobre 2011

Con nostra grande gioia abbiamo ricevuto le lettere dei nostri piccoli amici della Fazenda do Natal in Brasile. E’ sempre bello vedere e sapere che le loro vite procedono bene e che sono felici. Seguirli, anche se da lontano, nella loro crescita è una bella sensazione. Alcuni hanno ha voluto scrivere da loro stessi. Sono così consapevole di tutto ciò che ricevono e anche vogliono avere notizie de sui famigli di adozione...

Joao Lucas con lo zioJoao Lucas: “Quest’anno ho iniziato a praticare il karatè, perché devo imparare a difendermi a scuola ma continuo anche con il nuoto e il calcio. Tutte queste attività fanno parte di un progetto di educazione per iniziativa del governo, chiamato “Città dei bambini”. Sto imparando anche a usare il computer e questo mi piace tanto. Mi piace anche giocare con i miei amici, gioco specialmente al calcio e al cervo volante. Ci sono alcune occasioni in cui andiamo in spiaggia, e tra l’altro da poco ho imparato a nuotare. Abbiamo un piccolo lago alla fazenda e ogni tanto vado a fare un bagno lì con i miei amici”.

Vuoi diventare padrino di Raffaela? contattarci tramite e-mail con Angela: puntocuore tiscali.it

Raffaella
Raffaela: Imparo anche l’informatica, per usare il computer. Studio anche la musica, le note do re mi. E come a casa mia c’è un’americana che canta benissimo, m’insegna a cantare anche in inglese. Ciò che mi fa dire che vorrei imparare tutte le lingue del mondo. Il mio fratello Diego sta imparando il violino, e ne sono orgogliosa. Mi piace anche giocare con Beatrice che ha 3 anni, e Stefania che ne ha 8. Facciamo delle passeggiate con le nostre bambole che prendiamo tanta cura. Come abbiamo un lago alla fazenda ogni tanto faccio il bagno con gli altri.

Vuoi diventare padrino di Raffaela? contattarci tramite e-mail con Angela: puntocuore tiscali.it

Gabbrielle
Gabrielle“Lunedì …a,e, i, o u! Martedì ….a, e, i,o , u! Mercoledì …a, e,i,o,u!!!E’ sempre la stessa risposta che do’ ai miei genitori, quando mi chiedono che cosa ho imparato a scuola oggi…a,e,i,o,u!!! Ho compiuto quattro anni a Giugno, e imparo le vocali. Giovedì …a, e, o, u! Venerdì… a,e,i,o,u! Sabato, a e, i o, u. Ah no, sabato non c’è scuola, sabato è riposo. Mi piace tanto il sabato, perché ogni tanto i miei genitori mi fanno vedere un cartone animato al computer, è un cartone animato in francese cosi imparo la lingua. So contare fino a 10 in francese, conosco i colore, quando papà e mamma mi parlano in francese io capisco tutto ma rispondo in portoghese.”

Carolina, responsabile dei bambini nella Fazenda ci scrive

Beatrice e Gabrielle
di Beatrice: Con solo 3 anni, sogna di andare anche lei a studiare nella città vicina. Le piace sempre andare a pregare e mette fretta sua madre per questo appena il campanile suona. Beatrice ha saputo che la madre che le ha dato la vita aspetta un nuovo bambino e questo la angoscia un po’. Non Viene quasi mai a visitarla alla fazenda, ma lei rimane molto attaccata a Lucia che la educa con tutti gli amici della fazenda, e sembra aver trovato il suo equilibro e la sua felicità.



Marcos
di Marcos, E un bambino de 10 anni molto serioso e gli piace lavorare, ma con l’adolescenza che si avvicina è pronto anche per dire no a tante cose. È alla Fazenda da 2006. Da poco ha iniziato con Diego a partecipare a un progetto musicale che si chiama NEOJIBA con la musica orchestrale. Frequenta la classe di violino due volte a settimana. Si tratta di un progetto che proponiamo ai bambini e ai ragazzi in modo da renderli parte di un’orchestra, imparando così uno strumento musicale in maniera del tutto originale. Marcos impara anche i valori civili, come la responsabilità, il rispetto, e l’ascolto degli altri ragazzi con i loro strumenti. E’possibile vedere qualche video su questo progetto con il link che segue. http://www.neojiba.org/en/videos


Aparecida
di Aparecida: L’anno trascorso è stata ricco di avvenimenti per lei. Innanzi tutto perché ha festeggiato il suo 15° compleanno, e per quest’occasione le abbiamo comprato un bellissimo vestito e abbiamo organizzato una festa in suo onore. Siamo stati molto colpiti nel vedere tutte le persone che sono venute per lei, che non parla e che è povera, sono stati colpiti dal suo sguardo del suo sorriso e per la sua sensibilità. Durante il ballo lei ha mostrato le sue preferenze davanti ai diversi ballerini che si sono avvicinati. Lei aveva un sorriso meraviglioso che mostrava tutta la sua gioia per la festa.

Vuoi diventare padrino d’Aparecida? contattarci tramite e-mail con Angela: puntocuore tiscali.it

Danielle
di Daniele: E’ un bambino molto affettuoso ma anche molto iperattivo. Dopo tanti mesi d’incontri con gli psicologi, i medici hanno diagnosticato dei disturbi dovuti alla sua iperattività, ma sembra che questi disturbi si risolveranno in futuro con l’adolescenza. Ama sempre leggere e scrivere e la matematica. E’ sempre molto voglioso di leggere in Chiesa, la parola di Dio o l’intenzione di preghiera. E’ un pulcinella e ci vuole vedere fare lo show di teatro alla mattina fra la colazione e il tempo di lavarsi i denti; è molto divertente.


Diego e Chiara
diDiego: E un bambino dolce, e anche scherzoso, e ora con l’adolescenza è impaziente di voler conquistare il mondo. Fa tanti progressi a scuola e ha sempre note positive, ha molto interesse per la lettura e questo è molto bello da vedere. Continua a studiare in una scuola privata per recuperare il ritardo che ha preso. Ci auguriamo che possa continuare a studiare in questa scuola, alla sua grande età dovrebbe normalmente frequentare corsi di sera,ma questo non sarebbe buono per lui. Da poco ha iniziato con Marcos a partecipare ad un progetto musicale che si chiama NEOJIBA con la musica orchestrale. Frequenta la classe di violino due volte a settimana.


Matteus
di Matteus: Ha iniziato tardi la scuola e ha meno facilità di suo fratello Diego (13 anni). Il primo trimestre è stato totalmente difficile per lui. Sapendo questo gli abbiamo proposto di aiutarlo dopo cena. Ha accettato questo aiuto che lo ha fatto progredire per il secondo trimestre. Li piace particolarmente occuparsi dei cagnolini e dei cavalli e delle piante che ha messo vicino della casa. Aiuta anche tante volte gli uomini della fazenda per i lavori. A casa cucina ogni tanto e aiuta per i servizi.



Diego
di Diego, Lui è sempre molto felice e rende felice chi si avvicina di lui. Un volontario scrive su di lui: Quando mi fermo a pensare, mi dico che effettivamente la sua vita è incredibile. M’impressiona molto per il sorriso che ha sempre con sé. Per lui ogni giorno è la solita cosa, quando penso al tempo che gli dedichiamo durante la giornata, è molto poco. Gli unici momenti in quale siamo molto vicini a lui, parlando, giocando, è durante il suo bagno, e durante momenti dove mangiamo, o quando qualcuno passa offrendo un momento gratuito. Anche se non è mai da solo, è difficile rimanere per dargli tutto il nostro tempo, allora bisogna avere pazienza, e lì ho pensato per un attimo di essere al suo posto, beh penso che farei di proposito qualcosa per attirare l’attenzione degli altri, affinché qualcuno si occupasse di me. Diego dipende da noi e non può fare altro senza il nostro aiuto, allora non lo dimentico.

Per diventare padrino de un bambini contattarci tramite e-mail con Angela: puntocuore tiscali.it

Portfolio