Maggio 2011

Gabriele e StéphanieDa poco abbiamo, con nostra grande gioia, ricevuto le lettere dei nostri piccoli amici della Fazenda do Natal in Brasile. E’ sempre bello vedere e sapere che le loro vite procedono bene e che sono felici. Seguirli, anche se da lontano, nella loro crescita è una bella sensazione.
Dalla lettera di Gabriele ci accorgiamo dei passi in avanti che fa: "Lui già sa le vocali e i numeri, e anche i colori e le forme. È molto curioso e già ha tante domande sulla chiesa, lui chiede per esempio perché il sacerdote beve il sangue di Cristo. Gli piace tanto l’acqua e pescare i piccoli pesci, saltare nelle onde e provare a notare."






Diego e ChiaraAncora dalla lettera di Diego possiamo ben capire che la sua passione per la musica finalmente ha uno scopo preciso: "Inoltre lui adesso è entrato nell’ orchestra del “NEOJIBA” per imparare il violino ( Nucleos Estaduais de Orquestras Juvenis e Infantis de Bahia). È un progetto d’integrazione sociale e di livello eccellente in musica, per sviluppare la formazione di piccole orchestre e cori di bambini. Dunque insieme anche a Marcos, Diego va due pomeriggi a settimana a studiare la musica con il gruppo degli adolescenti."







RaffaellaCarolina, una volontaria di Punto Cuore in Brasile, scrive di Raffaella: "Per me è un mistero di vedere una ragazza di 10 anni così marcata dalla sofferenza e affrontare la sua vita con tanta gioia e vivacità. Lei consola chi soffre, rimane ai piedi della croce dei sui genitori, con una coscienza incredibile per la sua età."

Come potete ben vedere i nostri bambini stanno molto bene e ognuno di loro porta in se tanti doni e tanta bellezza. Grazie per il vostro sostegno!

Per adottare uno dei bambini della Fazenda cliccare qui

Portfolio