Fraternità sacerdotale Molokaï

Il sacerdozio dei membri dell’Associazione sacerdotale Molokai è vissuto come un servizio alla vocazione e alla santità dei laici, nella fedeltà al carisma del Cuore. L’associazione pubblica di sacerdoti «Molokai» è regolata da statuti propri. È sotto il patronato di San Damiano de Veuster, apostolo dei lebbrosi, che il 4 giugno 1995 è stato beatificato dall’allora Papa Giovanni Paolo II.
Ai sacerdoti della Fraternità di Molokai è richiesto di eseguire diversi tipi di missioni all’interno di Punto Cuore o al servizio di un’altra realtà ecclesiale. Attraverso il loro ministero, essi cercano di diffondere una cultura di compassione nel mondo per servire la persona umana in tutte le dimensioni della sua vita (famiglia, cultura, lavoro, politica, salute, ecc.) Per guidare e collocarlo in Full «statura di Cristo» (Ef 4,13). Qualunque sia la missione, che è loro, saranno sempre «servi inutili», evitando di concentrarsi su un ruolo o una funzione a scapito dell’amore di Cristo e le persone responsabili. La gratuità e generosità per il altri sono il cuore della missione sacerdotale: «L’atteggiamento del missionario non può essere altro che Cristo, quella della compassione» (Benedetto XVI)

Oggi l’associazione ha 28 membri, di varie nazionalità.